Erbe comuni, spezie, frutta e verdura possono aiutare a dimagrire oltre che a migliorare la salute e la qualità della vita.
Questa non è certo una novità, ma è semplicemente la vecchia saggezza popolare che torna alla ribalta. Infatti oggi i cibi pronti e le salse sintetiche e surgelate hanno preso il sopravvento nelle nostre cucine rispetto alle vecchie tradizioni salutiste e naturali.

E questo perché c’è un intero settore che si occupa di trasformare e di rendere più appetitosi i nostri cibi senza comunque curarsi della salute facendoci mangiare di più e facendoci ingrassare assorbendo sempre meno valori nutrizionali.
Per fortuna, oggi però si stanno anche “riscoprendo” alcune verità nutrizionali: tornare alle origini e usare in modo regolare alcuni alimenti che i utilizzavano i nostri nonni può essere la cosa migliore per interrompere la spirale in cui ci porta l’industria alimentare odierna.
Sani e Snelli Club ti aiuta a riscoprire i sapori originali con spunti e ricette che ti possono aiutare a mangiare in modo gustoso e saporito senza ingrassare.
Il basilico (Ocimum basilicum), per esempio è un pottimo ingrediente che dà sapore ai tuoi piatti senza farti ingrassare. Noto anche come erba di San Giuseppe, è una delle spezie più utilizzate in cucina. Appartiene alla famiglia della menta (Lamiaceae), ed è originario dell’India e di altre zone tropicali dell’Asia, ed è spesso presente anche nella cucina indonesiana, tailandese e vietnamita.

Valori nutrizionali

• E’ ricco di vitamine A, C e K, di minerali, magnesio, ferro, potassio e calcio.
• Il basilico fresco è anche una buona fonte di beta-carotene, un potente antiossidante che viene convertito in vitamina A nel corpo. Gli antiossidanti sono vitali per mantenere le cellule sane e ridurre la quantità di danni causati dai dei radicali liberi ai vasi sanguigni; anche aiutare a prevenire il colesterolo nel sangue, un fattore di rischio chiave per l’aterosclerosi, attacchi di cuore e ictus.
• Il basilico ha anche sostanze fitochimiche, tra cui flavonoidi e oli volatili, estratti dalle foglie della pianta; tra questi ci sono l’estragolo, il linalolo, il cineolo, l’eugenolo, il sabinene, il mircene, e il limonene

Quali benefici per la salute

I flavonoidi e gli oli di basilico sono le fonti maggiori dei benefici per la salute, la prima protezione a livello cellulare, antibatterica.
Il basilico riduce le infiammazioni inibendo il rilascio di citochine pro-infiammatorie (TNF-α come e IL-1) e mediatori (ossido nitrico soprattutto). Queste proprietà abbassano la glicemia, i trigliceridi e livelli di colesterolo.
Ha anche una importante attività antimicrobica naturale contro la crescita di numerosi batteri nocivi, inclusi quelli di tipo alimentare, come Listeria monocytogenes, Staphylococcus spp., Escherichia (“E”) coli, Yersinia enterocolitica, e Pseudomonas aeruginosa, così come Vibrio cholera (colera).

Quale uso in cucina

• Invece di condire i tuoi piatti con salse pronte, cerca di usare foglie di basilico tagliate.
• Puoi aggiungere sapore al basilico con una spruzzata di aceto balsamico.
• Inutile parlare del classico sugo a pomodoro e basilico per condire un buon piatto di pasta o un’ottima pizza.
• Per dare un tocco piccante e orientale ai tuoi piatti puoi aggiungere del curry.
• Il basilico si combina bene anche con il rosmarino, il timo per condire carne formaggio uova e zuppe.
Tieni presente che il basilico fresco è sempre la scelta migliore rispetto a quello essiccato. Infatti, oltre all’odore e al sapore il basilico fresco ha maggiori benefici per la salute, che si perdono invece durante il processo di essiccazione.

Ecco i cibi da evitare per rimanere in forma

Lascia un commento