Il miele, si sa, è il cibo dolce per eccellenza. Ma quanto mangiarne? E come? Come sfruttarlo al meglio? Con l’inverno alle porte il consumo di miele può aumentare come ottimo antidoto contro il raffreddore, oppure per addolcire una tisana.

un barattolo di miele su sfondo giallo

Ma è davvero così sano il miele? Dal punto di vista nutrizionale il miele è un alimento controverso. Molti medici, tra cui dietisti, affermano che il miele non ha alcun beneficio medico e nessun un valore aggiunto rispetto ad una soluzione di zucchero, mentre altri, soprattutto dal campo della medicina alternativa, pensano che il miele sia salutare per il suo contenuto di minerali.
In Cina, in Grecia, e nell’antico Egitto era tradizione mettere un barattolo di miele accanto a un defunto, perché avesse da mangiare al suo risveglio nella nuova vita; in Marocco invece si crede che il miele aumenti la libido degli uomini; e in tutto il mondo si ritiene che mangiare miele per 30 giorni dopo il matrimonio garantirà un matrimonio dolce. C’è chi afferma che abbia capacità antisettiche e che possa trattare le ferite. Inoltre, si crede che abbia proprietà immunologiche

Ci sono comunque due cose su cui tutti concordano: miele è una soluzione costituita da circa il 20% di acqua e 80% di zucchero, da glucosio e fruttosio – i due componenti del saccarosio. Il glucosio aumenta i livelli di zucchero nel sangue del corpo, e il fruttosio può influire sulla composizione dei lipidi nel sangue, elevare il livello di trigliceridi e causare resistenza all’insulina. Pertanto questo zucchero non ha un vantaggio significativo rispetto allo zucchero normale per chi è intollerante al al glucosio – tra cui il diabete – o per chi ha alti livelli di trigliceridi.
Inoltre, il miele può essere pericoloso se somministrate ai bambini piccoli (meno di un anno di età), a causa di una tossina chiamata botulinica che può danneggiare il sistema nervoso immaturo.
ll tossicologo Dr. Daryo Vratnick sottolinea poiché il miele viene dal corpo dell’ape contiene anche componenti negative come i pesticidi che possono essere trovati nel fiore.
Ma il miele non è solo semplice zucchero, ci sono moltissimi rimedi tradizionali e popolari a base di miele tramandati da generazioni
1. Per pizzichi di zanzare, bruciature e ferite
Mescola 2 cucchiaini di miele, ½ tazza di acqua tiepida, 1 cucchiaino olio d’oliva, e 1 cucchiaino di cannella. Strofina la soluzione sopra l’area interessata: il miele ha proprietà antisettiche, e l’olio d’oliva e la cannella sono anestetici e analgesici (anti-dolore)
2. Per l’alito cattivo
Aggiungi a un bicchiere di acqua tiepida, 2 cucchiaini di miele e 1 cucchiaino di sale Puoi mettere se vuoi anche 2-4 foglie di menta. Fai gargarismi con questa soluzione la soluzione ogni mattina: i componenti antisettici della soluzione uccidono i batteri che causano l’alito cattivo nella zona della bocca e della gola, e la menta copre l’odore stesso.
3. Per il mal di gola
Usa la stessa soluzione per l’alito cattivo, ma ingoiala. E’ bene anche aggiungere il succo di un limone appena spremuto nella soluzione per aumentare i presunti benefici antibatterici.
4. Per il mal d’orecchio
Sciogli un cucchiaino, lascialo raffreddare e versane con attenzione qualche goccia nell’orecchio.
5. Per il mal di testa
Se soffri di mal di testa causato da debolezza o da una sbornia, mescola un bicchiere di acqua fredda con il succo appena spremuto di 1 limone, un po ‘di zenzero grattugiato, e 1 cucchiaino di miele.
6. Per problemi gastrointestinali (in particolare per l’ulcera)
Se tendi ad avere mal di pancia dopo aver mangiato, mangia 1 cucchiaio di miele prima di un pasto. Le pastiglie al miele riducono l’acidità di stomaco.
7. Contro la costipazione
Mescolare 4 prugne secche (che contengono molta fibra e aiutano a velocizzare la digestione), 1 cucchiaino di miele (per il trattamento di contaminanti gastrointestinali e che funziona come blando lassativo), 1 cucchiaino cannella (che aiuta contro i dolori di stomaco che accompagnano la costipazione), semi di lino che contengono le fibre che guidano il sistema digestivo e infine 1 cucchiaino di olio. Metti tutto in acqua, lascia riposare per 2 ore e bevi.
8. Per la cura dei capelli
Per migliorare la lucentezza e la salute dei cappelli mischia 1 uovo, 2 cucchiai di miele e un cucchiaio di olio di oliva e applica il tutto sui capelli bagnati. Lascia per circa 15 minuti e risciacqua abbondantemente.
9. Per la cura della pelle / maschera facciale
Mischia due cucchiaini di miele, il succo di un arancio e di molti limoni, e due cucchiaini di tahini. Applica sulla pelle e lascia per 15 minuti.

Per imparare quali sono i cibi che fanno bene al tuo corpo e quelli che devi evitare clicca qui