L’acqua è essenziale per la vita e bere garantisce il mantenimento delle funzioni vitali del corpo. Ma che ruolo ricopre nel dimagrimento? “Bevete più acqua” è sempre stata la raccomandazione per raggiungere e mantenere un peso sano. Per molti questo si spiega con il fatto che l’acqua riempie la pancia, provocando un calo dell’appetito, sostituisce le bevande piene di zuccheri, mantiene freschi e attivi durante gli allenamenti e elimina le tossine che rendono lento il vostro metabolismo.

Tutto ciò è importante, ma la ricerca clinica ha confermato almeno una componente aggiuntiva, proponendone una possibile seconda.

Nel 2003, uno studio effettuato in Germania ha valutato l’effetto di bere acqua pura sul tasso metabolico – la velocità alla quale le calorie sono “bruciate” per produrre energia1. I ricercatori hanno scoperto che bere 2 bicchieri d’acqua (500 ml) a “temperatura ambiente” (22°C) al giorno, aumentava del 30% per cento il tasso metabolico di uomini e donne. L’aumento si verificava 10 minuti dopo aver bevuto l’acqua e raggiungeva il picco dopo 30-40 minuti. Quasi la metà dell’effetto è stata attribuita alla risposta naturale di produzione di calore dell’organismo, in seguito all’effetto raffreddante dell’acqua, conosciuta come “termogenesi”. Una differenza tra i due sessi è stata osservata nel “combustibile” utilizzato per la termogenesi: i grassi negli uomini e i carboidrati nelle donne.

Nel 2007, lo stesso centro di ricerca ha eseguito uno studio di follow-up, che ha confermato l’effetto positivo dell’acqua pura2 sul metabolismo.

Uno studio del 2011, effettuato da un gruppo di ricerca israeliano, ha riscontrato un effetto simile nei bambini maschi in sovrappeso dagli 8 agli 11 anni3. In questo studio, è stato osservato un aumento medio del 25% del tasso metabolico entro 24 minuti dopo aver bevuto acqua “fredda”(4°C) di 10ml/kg, un effetto che è durato 40 minuti. È stato suggerito che oltre all’effetto termogenico, una spiegazione possibile può essere attribuita alla spinta metabolica dei muscoli causata dall’idratazione. Generalmente, il tessuto muscolare negli individui in sovrappeso tende ad essere meno idratato e quindi è meno attivo dal punto di vista metabolico; di conseguenza, cambiare questo stato può favorire una maggiore combustione di calorie.

I risultati di uno studio polacco effettuato sulle donne, pubblicato alla fine del 20124, non solo hanno confermato l’effetto termogenico dell’assunzione di acqua, ma hanno anche riscontrato che le donne obese avevano una risposta maggiore – un aumento del 20% del tasso metabolico rispetto al 12% delle persone normopeso– possibilmente in risposta all’impatto dell’idratazione muscolare.

In tutti gli studi l’acqua è stata bevuta a stomaco vuoto e l’effetto sul metabolismo è stato transitorio, o di breve durata, tra mezz’ora e un’ora dopo aver bevuto attivamente. È stato suggerito che bere molta acqua a più riprese, ad esempio 500 ml quattro volte al giorno, per un totale di due litri (circa otto bicchieri), può far quadruplicare il dispendio energetico. Non è stato discusso l’impatto che si otterrebbe bevendo quantità più piccole più frequentemente, nonostante questo metodo può essere ragionevole per coloro che trovano difficile o scoraggiante bere grandi quantità di acqua. Se l’idratazione muscolare svolge un ruolo, un’adeguata assunzione di acqua può fare bene al vostro metabolismo, indipendentemente dal metodo che usate. Bisogna notare, comunque, che bere più acqua di quanta ne abbiate bisogno può avere degli effetti indesiderati, soprattutto se avete problemi cardiaci o renali.

Anche se bere acqua non può sostituirsi al dimagrimento tramite la dieta e l’attività fisica, l’effetto è stato considerato abbastanza significativo da dare uno slancio in più all’organismo. Questo può darvi la giusta motivazione per raggiungere l’obiettivo degli 8 bicchieri raccomandati al giorno, così che possiate beneficiare di tutte le proprietà salutari che l’acqua ha da offrire.

 ______________________________________________

Bibliografia:

  1. Boschmann M, Steiniger J, Hille U, Tank J, Adams F, Sharma AM, Klaus S, Luft FC, Jordan J. Water-induced thermogenesis. J Clin Endocrinol Metab. 2003 Dec;88(12):6015-9.
  2. Boschmann M, Steiniger J, Franke G, Birkenfeld AL, Luft FC, Jordan J. Water drinking induces thermogenesis through osmosensitive mechanisms. J Clin Endocrinol Metab. 2007;92 (8): 3334
  3. Dubnov-Raz G, Constantini NW, Yariv H, Nice S, Shapira N. Influence of water drinking on resting energy expenditure in overweight children. Int J Obes (Lond). 2011 Oct;35(10):1295-300.

Kocełak P, Zak-Gołąb A, Rzemieniuk A, Smętek J, Sordyl R, Tyrka A, Sosnowski M, Zahorska-Markiewicz B, Chudek J, Olszanecka-Glinianowicz M. The influence of oral water load on energy expenditure and sympatho-vagal balance in obese and normal weight women. Arch Med Sci. 2012 Dec 20;8(6):1003-8.

Per sapere cosa mangiare clicca qui

 

Lascia un commento